DAI CONCETTI BASE AL FORMATO RAW
LO SVILUPPO DIGITALE - PARTE PRIMA

Sviluppo Raw


CONCETTI INTRODUTTIVI

Similmente a quanto avviene per la fotografia tradizionale, anche per gli scatti digitali è possibile seguire un "processo di sviluppo", finalizzato all'ottimizzazione dell'immagine ripresa.

Se nel primo caso tale processo consiste in una serie di interventi chimici sulla pellicola e successivamente sulla carta fotografica, nel mondo digitale questo concetto assume un significato di più ampio respiro.

Dato che i files generati dalla fotocamera non necessitano di trasformazioni chimiche per poter riprodurre l’immagine ripresa, sviluppare una fotografia digitale significa intervenire su quei parametri (quali l’esposizione, la temperatura di colore, il contrasto, la saturazione, la nitidezza, ecc.) che se opportunamente calibrati possono dare luogo ad un significativo miglioramento dello scatto.

Il formato più indicato per questo procedimento è senza dubbio il RAW; nonostante ciò è possibile intervenire anche su altre tipologie di files, come il JPEG, seppur con possibilità di intervento ridotte e con risultati meno performanti.

Regolazioni Luminanza Stilizzate - Camera Raw

Nota: per chi non avesse ben chiare le differenze, i pregi e i difetti dei formati più utilizzati in fotografia digitale (JPEG e RAW), consiglio, prima di proseguire, di leggere l'articolo precedente intitolato: Quale formato utilizzare: JPEG o RAW ?

 

 

IL PROCESSO DI OTTIMIZZAZIONE INTERNO ALLA FOTOCAMERA

E’ bene sapere che tutti i formati immagine, ad eccezione del RAW, subiscono già un processo di ottimizzazione/sviluppo interno alla fotocamera e quindi le fotografie salvate sulla scheda di memoria non necessitano, almeno in linea teorica, di essere "sviluppate" con software specifici.

Display Canon EOS 40D

Per quanto riguarda le immagini salvate in JPEG, la fotocamera effettua una serie di interventi al fine di “perfezionare” la fotografia, tra cui: regolazione del contrasto, della saturazione, della nitidezza e così via.
Tutte queste operazioni non vengono effettuate invece sui files RAW.

Non sempre però questa fase di ottimizzazione automatica restituisce i risultati sperati. Inoltre, a causa della natura del JPEG (compressione con perdita, profondità di colore ridotta, ecc.), un successivo intervento in post produzione, non potrà restituire gli stessi risultati ottenibili intervenendo su un file RAW.

 

 

LO SVILUPPO DIGITALE: QUANDO E’ UN VALIDO ALLEATO

A causa di svariati fattori, come difficili condizioni di luce, errore umano in fase di ripresa o per enfatizzare alcuni particolari che faticano ad esprimersi, non sempre le immagini memorizzate raggiungono una qualità tale da ritenersi pronte per essere presentate.

Ecco quindi che ci vengono in aiuto i software di post-produzione (PP) digitale, il cui obbiettivo primario è di intervenire sui parametri dell’immagine al fine di correggere le lacune della fotografia.

Software di post produzione - Camera Raw

Bisogna però rendersi conto che anche i più potenti software di PP non possono trasformare un pessimo scatto in una splendida immagine; migliori saranno le fotografie realizzate, maggiore sarà il contributo che la post produzione digitale potrà apportare ai vostri scatti.

 

 

RAW: IL NEGATIVO DIGITALE

Comprendendo il significato del termine inglese "raw", cioè grezzo, è immediato intuire che questo formato di memorizzazione non è pronto per mostrare l'immagine contenuta al massimo delle sue potenzialità.

Lago Maggiore stile pellicola

E’ corretto pensare al file RAW come ad una sorta di pellicola digitale, che deve ancora essere sviluppata ed impressa sulla carta fotografica. Questo è il motivo per cui viene frequentemente definito "negativo digitale".

Come già approfondito nell’articolo precedente (qui), il formato RAW racchiude una maggior quantità di informazione rispetto a qualsiasi altro formato. Tale informazione non è però percepibile se non dopo un attento intervento in post produzione.

Diviene perciò necessario l’apprendimento di un software apposito, che ci permetta di "sviluppare" i files RAW per ottenere il massimo dalle immagini contenute.

Nella seconda parte di questo articolo andremo ad approfondire l'utilizzo di Adobe Camera Raw, uno dei migliori strumenti software di PP digitale disponibili sul mercato.

 

Vai alla seconda parte dell'articolo...

 

Altri articoli che potrebbero interessarti: 

- Fotografie HDR: guida per realizzarle
- Realizzare fotografie panoramiche: consigli e tecniche di base
- Fotografare i fuochi artificiali
- Scegliere la fotocamera: compatta, prosumer o reflex
- Regole e tecniche fotografiche di base
- Quale formato utilizzare: JPEG o RAW ?
- Dieci consigli per non "partire" impreparati
- Dai concetti base al formato RAW - Sviluppo Digitale

 

Cos'altro puoi vedere? 

- Sommario degli articoli
- Guida al sito
- Home Page
- Portfolio
- Gallerie fotografiche
- Introduzione

Contenuti e fotografie sono di proprietà dell'autore   -   Copyright    abfotografia.it
      
 
Visite articolo: